• Lun. Ott 3rd, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

A 15 anni Emanuele mostra al pubblico della Sagra come si fa la Toma. Appuntamento il 9, 10 e 11 settembre

DiElena.Caligiuri

Ago 28, 2022

LANZO – Le passioni vanno coltivate fin dalla giovane età. Lo sa bene Emanuele Solero, classe 2007, che da diversi anni non solo è in grado di produrre il formaggio insieme al papà dell’azienda Solero, ma è abile anche nel dimostrare i vari passaggi e procedimenti.

Iscritto al tecnico agrario dell’Istituto Albert, appassionato di capre, ha preso parte più volte alla Mostra Nazionale della Toma di Usseglio mostrando le tecniche casearie, ma fra poche settimane sarà a Lanzo dal 9 all’11 settembre per la Sagra del Torcetto, Grissino e Toma di Lanzo. Dimostrerà come si fa la Toma, utilizzando il telo, proprio come un tempo.

Si partirà dal latte all’interno del paiolo, che verrà scaldato, poi il caglio verrà raccolto con la “rairola”, una particolare tela che dovrà essere annodata nel modo giusto per dare al formaggio la forma corretta ed essere poi adagiata sull’asse scolatoio per far fuoriuscire tutto il siero.

Emanuele ha trascorso l’intera estate in alpeggio, ma ha già ben in mente come incuriosire il pubblico e offrire le opportune spiegazioni per divulgare una tecnica antica, ma soprattutto la sua grande passione.