• Dom. Nov 27th, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Seminario internazionale sulla gestione dei flussi turistici a Balme

DiElena.Caligiuri

Set 26, 2022

Il 29 settembre Balme ospiterà il terzo seminario internazionale di scambio nell’ambito del progetto
SpecialpS2 della CIPRA Internazionale e della Rete di comuni alpini “Alleanza nelle Alpi”.
Balme, comune membro della rete Alleanza nelle Alpi, è infatti una delle quattro regioni pilota del progetto, assieme all’Alpe di Kaminik e della Savinja (Slovenia), il comune di Bad Reichenhall (Germania) e il Naturpark Tiroler Lech (Austria).
Nel corso dell’anno sono state affrontate attraverso confronti con esperti e portatori di interesse locali le
problematiche del turismo, importante risorsa per la località entrata recentemente a far parte dei “Villaggi
degli alpinisti”, ma che allo stesso tempo, a causa di una frequentazione incontrollata, può comportare non pochi problemi in località prese d’assalto da numeri elevati di veicoli e di visitatori. Un conteggio dei mezzi motorizzati transitati a Balme verso il Pian della Mussa effettuato in una domenica di fine luglio nell’ambito del progetto Specialps2 ha rilevato quasi 850 veicoli in salita tra le ore 8.00 e le 18.00 (con 124 auto e 10 camper già presenti al piano alle ore 8.00).
«Numeri che devono far riflettere: in certe giornate la pressione antropica portata su un ambiente delicato come il Pian della Mussa è eccessiva. Ne va inoltre della qualità del soggiorno di chi vi si reca pensando di trascorrere una giornata in mezzo alla natura e invece la trascorre in un enorme parcheggio tra rumori e gas di scarico» spiega Francesco Pastorelli, Direttore di CIPRA Italia e animatore dei comuni italiani della rete “Alleanza nelle Alpi”.


«Il Comune di Balme si sta impegnando a migliorare le condizioni del Pian della Mussa, sono stati da poco smantellati vecchi manufatti, la SMAT sta finalmente per dotare l’area di acquedotto e fognature – afferma il Sindaco Gianni Castagneri – ma ogni lunedì mattina estivo ci troviamo di fronte a cassonetti straripanti e rifiuti abbandonati da parte dei turisti del giorno prima».
Attraverso il progetto Specialps2 si studiano possibili soluzioni per una miglior gestione dei flussi turistici,
mediante confronto con le altre regioni pilota che stanno affrontando problematiche simili, e guardando
anche a quanto si sta da qualche anno sperimentando in altre località alpine più vicine come il Colle del
Nivolet o il Lago di Malciaussia, esperienze che verranno presentate nel corso dell’incontro.
Durante il seminario verrà presentato anche lo stato di avanzamento del progetto nelle quattro regioni
pilota e sarà effettuata una escursione al Pian della Mussa ed al Rifugio Ciriè. Come appendice finale, nella giornata di venerdì 30 i partecipanti si recheranno a Malciaussia (Usseglio) dove gli amministratori locali mostreranno come negli ultimi anni è stata gestita la strada di accesso al lago, altra famosa meta turistica estiva delle Valli di Lanzo.