• Mar. Apr 23rd, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

“Vertical” la birra che fa bene alla montagna e custodisce le tradizioni

DiElena.Caligiuri

Mag 3, 2023

VAL GRANDE – Una birra che fa bene alla montagna e sa custodire le tradizioni. Il suo nome “Vertical” la dice lunga sulla sua vicinanza all’alpinismo, la sua etichetta bilingue, italiano e francoprovenzale, la mantiene radicata al territorio, ma soprattutto contribuisce a portare avanti i progetti del gruppo Val Grande in Verticale.

≪Sono appassionato di alpinismo – spiega Giorgio Milano del birrificio Grado Plato di Montaldo Torinese – e negli anni ’90 cercavamo, con i metodi e le nostre possibilità di allora, di valorizzare le numerose possibilità di fruizione di scalata, trekking, salite in alta quota che le valli offrivano, concentrandoci specialmente sulla val Grande di Lanzo. Conoscevo e frequentavo alpinisti e scalatori della valle, avevamo anche rispolverato vecchi siti, attrezzato e scoperto nuove vie, creando alla buona un gruppo di alpinisti e scalatori. Il tempo trascorre, molte cose accadono, il gruppo si perde. Dopo molto tempo alcuni amici mi informano che in valle è stato costituito il gruppo “Valli di Lanzo in Verticale” che ha come intento gli stessi obiettivi che si aveva all’epoca. Il piacere di veder realizzato un “sogno” e la consapevolezza che i sogni vanno comunque in qualche modo alimentati, mi hanno portato a propormi ai fondatori con l’idea di creare una birra da distribuire in valle, con una ricetta pensata appositamente per soddisfare le necessità dello sportivo che intende dissetarsi ma senza appesantirsi, di riciclare i sali minerali ma anche di godere di un prodotto artigianale di alta qualità. Così è nata la birra VERTICAL, che abbiamo iniziato a distribuire l’anno scorso, a partire dal rifugio Daviso (alla spina) ad arrivare a Cantoira. Una parte dei proventi della vendita è destinata al gruppo ed è per questo che il progetto VERTICAL è nato; il ricavato serve per l’acquisto di materiale utile a migliorare i siti di scalata, alla segnalazione dei sentieri, alle pubblicazioni relative. L’etichetta della birra è bilingue (italiano e francoprovenzale) per sottolineare proprio l’appartenenza alle valli≫. Un prodotto particolare e caratteristico, nato dall’amicizia, dall’amore per la montagna e dalla voglia di condividere.

≪L’idea di una birra artigianale della Val Grande – conferma Marco Blatto, alpinista, geografo e fondatore del Gruppo rocciatori Val di Sea – che si rivolgesse al mondo dell’outdoor e, di cui, una parte di ricavato, andasse a finanziare il materiale di chiodatura per le pareti di roccia, ha una genesi piuttosto antica. Risale ai tempi in cui, con l’amico Giorgio Milano, nel 1991 creammo il Gruppo Alta Montagna Val Grande. Frequentavamo molto le Valli di Lanzo e la Val Grande in particolare, e ritenevamo che le sue pareti
meritassero una maggiore attenzione e valorizzazione. Ci adoperammo quindi in una serie d’iniziative di un certo successo, ma dopo alcuni anni, come spesso accade, le nostre strade si divisero. L’idea di fare qualcosa per le Valli di Lanzo, però, non si è mai sopita, né in me che ho continuato a occuparmi di
montagna a tempo pieno e per professione, e nemmeno in Giorgio, che è diventato uno dei responsabili
commerciali del noto birrificio artigianale chierese “Grado Plato”. Da qui la nascita della birra “Vertical”, di cui ho suggerito il nome perché esprime una dimensione proiettata verso l’alto che ben si sposa con ogni attività alpina. “Vertical” è inoltre comprensibile in ogni lingua diffusa, anche nel nostro patois francoprovenzale. Questo progetto si è quindi rivolto subito all’associazione Valli di Lanzo in Verticale, che dal 2019 ha preso in mano un po’ le redini delle iniziative della promozione dell’arrampicata e delle altre discipline outdoor locali≫.

Un legame con le Valli di Lanzo che Giorgio vuole continuare a portare avanti. ≪Sono convinto – conclude – che se si fa “squadra” da qualche parte si arriva e le Valli di Lanzo con la loro natura selvaggia, meritano proprio di essere preservate e valorizzate≽.