• Mer. Feb 28th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Viuleta, la rassegna di canto spontaneo e musica dell’arco alpino ritorna: primo evento sabato 10 giugno

DiElena.Caligiuri

Mag 11, 2023

VIU’ – Ritorna, con un ricco programma, la Rassegna Viuleta, dedicata al canto spontaneo e alla musica strumentale dell’arco alpino, giunta nel 2023 alla sua IV edizione.
La Viuleta è organizzata dal Comune di Viù, sede della manifestazione, con il supporto dell’Unione Montana Alpi Graie, della Proloco, della Società Storica delle Valli di Lanzo, dell’Associazione CREO (Centro Ricerca Etnomusica e Oralità) e della Fondazione Vittorio Bersezio di Torino.
La direzione artistica è affidata all’etnomusicologo e musicista Flavio Giacchero. La rassegna, in questi anni, ha raggiunto sempre maggiore successo e partecipazione di pubblico, un pubblico eterogeneo ed entusiasta, in parte legato all’ambito locale, ma per lo più di provenienza nazionale e internazionale. Per questa edizione saranno ben sei gli appuntamenti previsti.

SABATO 10 GIUGNO

Si inizia sabato 10 giugno con I CANTI BATTENTI, li chant a batànt, coì detti nella lingua locale francoprovenzale, una delle dodici minoranze linguistiche storiche riconosciute dallo Stato italiano.
Si tratta di una performance che ripropone l’antica tradizione dei canti battenti, cioè l’usanza di cantare da un versante all’altro della valle. Una tradizione dalle origini molto antiche e ancora vivida nel ricordo contemporaneo di molti testimoni che l’hanno vissuta, praticata o comunque conosciuta. Durante attività lavorative, o per gioco, gruppi di persone cantavano e dall’altra parte del versante altri cantori rispondevano proseguendo la strofa del canto. E così via per qualche canto o qualche ora. Le postazioni potevano essere due o anche tre e più, a seconda della posizione e dell’acustica della valle. Una pratica affascinante, che univa le persone colmando solitudini e vuoti esistenziali e unendole anche all’ambiente circostante. Un paesaggio sonoro e culturale tipico di queste Valli che vede riscontri in altri luoghi europei e del mondo. Lanciare un canto in una valle, lasciarlo trasportare e amplificare dall’ambiente stesso e aspettare una risposta per poi proseguire. Un’esperienza dalla forte suggestione estetica, un connubio uomo-ambiente.
Il 10 giugno la performance è anche finalizzata a documentare questa antica prassi con la realizzazione di un breve documentario di carattere professionale, che coinvolgerà più operatori con videocamere, droni e registratori.
La performance, dalle ore 13.00, sarà aperta al pubblico, che posizionandosi in un luogo prestabilito potrà vivere e conoscere i canti battenti.
L’appuntamento per il pubblico sarà quindi alle ore 13.00 nella frazione Tornetti, sulla piazza antistante la Cappella, dove sarà collocata una delle tre formazioni di cantori. A seguire, la possibilità di un pic-nic in compagnia con tutti i cantori. I cantori invitati proverranno dalle tre Valli di Lanzo, nello specifico dai Comuni di Cantoira, Mezzenile e Viù.
La rassegna prosegue a settembre con il lungo fine settimana del 15, 16 e 17 settembre. Poi domenica 5 novembre e sabato 17 febbraio.