• Gio. Apr 25th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Con Ugo Ala “Le masche ballano, ma senza garbo”

DiElena.Caligiuri

Lug 17, 2023

MEZZENILE – Le masche fra storia e leggende, musica e poesia. Domenica 9 luglio, presso la struttura PalaSanRocco a Mezzenile si è svolta la presentazione del progetto musicale “Ël Masquë ou balount, ma sènsa doit…”, “Le Masche ballano, ma senza garbo…” di Ugo Ala.
Il progetto trae ispirazione dalle poesie raccolte nel libro di Alfredo Nicola “Storie dle valade ‘d Lans” relative alle antiche storie e leggende delle Masche, che un tempo…e non solo un tempo… infestavano le Valli di Lanzo.Il lavoro di Ugo Ala si è sviluppato attraverso la traduzione di alcune di queste poesie sulle Masche dal torinese al francoprovenzale di Mezzenile, la loro messa in musica e la loro incisione. Associato al CD, viene proposto un libro con al suo interno riportate le descrizioni dei brani cantati, le poesie con anche le traduzioni in italiano, inglese e francese, il tutto arricchito da innumerevoli fotografie, immagini e chine originali.


Durante la presentazione, sul palco, insieme all’autore Ugo Ala, hanno presenziato il Sindaco di Mezzenile, Sergio Pocchiola Viter, e il Presidente del Consiglio Regionale, Stefano Allasia, i quali dopo aver introdotto il progetto, hanno lasciato la scena alle vere protagoniste, le Masche.
La soave voce di Marco Poma, per la lettura delle poesie in mezzenilese, e quella delicata di Marisa Bianco, per la lettura della traduzione in italiano delle stesse, hanno accompagnato il pubblico attraverso l’ascolto, introducendo ciascun brano che è stato eseguito dalla affiatata Corale San Martino di Mezzenile insieme al ricco e prezioso contorno musicale dato dalla chitarra di Patrizio Novero, dalla viola da gamba di Massimo Sartori, dal violino di Massimo Bairo, dai clarinetti di Manuela Losero e di Giovanni Cresto (anche al clarinetto basso), dalla ghironda di Francesco Cavallero e dalla cornamusa di Ilario Olivetti, il tutto diretto e orchestrato con intensità e passione da Ugo Ala, alla fisarmonica e all’harmonium.
E per finire in allegria …”la courenda”! Il tradizionale ballo delle Valli di Lanzo che con il suo potente richiamo ha disegnato il gran finale attraverso il coinvolgimento degli artisti insieme con il pubblico.
La realizzazione di questo progetto, che permetterà di mantenere vive la storia e le tradizioni del territorio di Mezzenile, ha regalato un pomeriggio di musica emozionante e coinvolgente che ha dapprima incuriosito, poi attratto ed infine rapito tutto il numerossissimo pubblico presente. Per questo, un sincero grazie alla Pro Loco di Mezzenile e al suo Presidente, Maurizio Deffacis, che hanno reso possibile la realizzazione della pubblicazione finale e a tutti i protagonisti che in vario modo hanno partecipato permettendo la trasformazione di questa idea da sogno a realtà.
Per chi fosse interessato, per chi ancora non l’avesse fatto, per chi volesse rivivere a casa l’atmosfera di questo bel pomeriggio…copie dell’imperdibile confezione libro + CD “”l Masquë ou balount, ma sènsa doit …” saranno acquistabili presso il Bar-Ristorante “Il Vecchio Borgo” e la merceria di Valeria Vighetti a Mezzenile.