• Mar. Mag 21st, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Adrenalina ed emozione per il 58° Gran Premio Newton Speed Down International Challenge

DiElena.Caligiuri

Set 25, 2023

VIU’ – Un successo il 58° Gran Premio Newton Speed Down International Challenge.
Malgrado il vigoroso temporale di sabato notte, l’evento si è messo in moto con il consueto entusiasmo e dispiegamento di volontari, fin dalle prime ore del fine settimana.
Nella giornata di sabato è stato presente per qualche ora l’assessore regionale allo Sport Fabrizio Ricca, che è rimasto favorevolmente impressionato dalla straordinaria organizzazione che guida il Gran Premio, provvedendo alla preparazione e messa in sicurezza della pista, al benessere dei concorrenti, alla loro sistemazione logistica, ai premi e ai momenti di divertimento, che culminano da qualche anno nello street food e nella notte gialla.
L’assessore si è complimentato con tutti meravigliandosi dell’impegno che comporta, a livello amministrativo e operativo, una competizione internazionale di questo tenire.
Estremamente interessante la varietà di mezzi che partecipano alla prova: monoposto, biposto, di foggia e peso diversi. Da non dimenticare, tra gli altri, i così detti folk di tradizione viucese, quest’anno più numerosi e agguerriti del solito. È del resto dai primi carrettini a forza di gravità, costruiti in modo goliardico, da alcuni giovani viucesi, che è nata la competizione, giunta quest’anno alla cinquantottesima puntata.
Tra i folk viucesi, la vittoria è andata all’equipaggio composto da Bertolo Ivan e Bertolo Erik, seconda posizione per Paolo Perachiotti e Daniele Falchero, terzo posto a Giacobino Emi e Falchero Marco.
Record della pista alla Francia, che, nelle diverse categorie, ha piazzato parecchi concorrenti nelle prime posizioni. Ottima prestazione degli equipaggi italiani, il più lontano dei quali rappresentato da un team proveniente da Sicilia e Calabria.
Buone prestazioni anche per il Belgio e la Germania.
Un grazie al direttore di gara, Carlo Majrano e a tutto lo staff organizzativo: Ermanno Svanetti, Omar Giacobino, Davide Ru, Enrico Boggiatto, agli interpreti, alla Stazione Carabinieri di Viù, alla Polizia Locale dell’Unione Montana Alpi Graie, alla Protezione Civile di Ceres, ai Carabinieri in congedo ANCUMAG, alla Croce Rossa, alle squadre AIB di varia provenienza, al dott. Emiliano Aires, alla Federazione Internazionale Speed Down, presente con esponenti italiani e stranieri, ai tecnici di gara, a speaker e dj, ai traini, ma soprattutto alla Pro Loco che ha coordinato il tutto, fornito le attrezzature logistiche e pianificato i momenti ludici.
E da domani si parte con la 59° edizione, che gli ospiti stranieri hanno auspicato in sede di premiazione.

SCORRERE LE IMMAGINI