• Mer. Mag 22nd, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

“Marta e Olmo”, sabato 18 novembre nel Teatro Polivalente di Viù

DiElena.Caligiuri

Nov 13, 2023

VIU’ – Ancora un appuntamento con il teatro di qualità nella sera di sabato 18 novembre nella Sala Teatro Polivalente di Viù. I riflettori si accenderanno per illuminare Amandine Delclos e Andrea Chiapasco nella pièce “MARTA E OLMO”: straordinaria rappresentazione teatrale che promette di toccare le corde più profonde dell’animo umano. “Marta e Olmo, tutte le guerre sono uguali” diretto da regista Giordano Vincenzo Amato è una produzione portata avanti con passione e dedizione da “Il Mutamento Zona Castalia”. Sulla scena attori che con il loro indiscusso talento e la loro magistrale interpretazione daranno vita a una storia commuovente difficile da dimenticare. Si tratta di una storia di due giovinetti – Marta e Olmo – i quali si trovano a fronteggiare le orribili conseguenze di
eventi bellici. Ambientato intorno al confine tra Austria e Italia durante il periodo della Grande Guerra, lo spettacolo ci proietta nella realtà cruda e spietata di quei tempi. Olmo – figlio di una donna italiana e padre austriaco – incrocia il destino di Marta: giovane “portatrice” di coraggio e speranza. Marta – conosciuta come l’Antigone delle montagne – si impegna coraggiosamente a dare una degna
sepoltura ai cadaveri dei soldati abbandonati nei campi di battaglia. Tutti luoghi simboli di un conflitto che ha portato devastazione e dolore. “Marta e Olmo, tutte le guerre sono uguali” è uno spettacolo che ci ricorda l’universalità dell’orrore e delle mostruosità della guerra, mettendo in luce la la forza dell’umanità e della solidarietà anche nei momenti più bui. Da non perdere l’occasione di assistere a questa
rappresentazione teatrale che ci farà riflettere sulla natura umana e sulle conseguenze devastanti dei conflitti. Lo spettacolo promette di emozionare e ispirare il pubblico con la sua storia intensa e toccante. Il sipario alla Sala Polivalente di Viù si alza intorno alle 21.00. Il biglietto costa 5 euro, ridotto 3.