• Mar. Lug 16th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

“Donne che hanno esercitato diritti e poteri”. Franca Giusti e il sindaco di Ciriè, Loredana Devietti, hanno presentato all’Unitre una storia tutta al femminile

DiElena.Caligiuri

Mar 7, 2024

LANZO – Donne nella storia, che hanno fatto la storia. Donne al potere e che possiedono qualità e caratteristiche giuste per donare conoscenza. Donne che hanno il potere di cambiare vicende e situazioni per chi verrà dopo di loro.

Giovedì 7 marzo nella sede dell’Atl, l’Unitre di Lanzo ha ospitato la Dott. Franca Giusti che ha presentato una storia tutta al femminile, un breve excursus di donne che hanno esercitato diritti e poteri.

Da Nausicaa con la sua accoglienza al profugo Ulisse ad Ipazia d’Alessandria, scienziata e filosofa greca, un simbolo della libertà di pensiero, inventò l’astrolabio, il planisfero e l’idroscopio, arrivando a formulare anche l’ipotesi sui movimenti della Terra, ≪da Isabella del Brasile – spiega Franca Giusti, consigliere dell’Ordine Giornalisti del Piemonte – che firmò una legge, conosciuta come Lei Rio Branco, che stabiliva che tutti i figli di schiavi sarebbero stati liberi a partire dai 21 anni, a Rita Levi Montalcini, da Oriana Fallaci a Samantha Cristoforetti a molte altre figure femminili che in vari ambiti si sono distinte esercitando appunto diritti e doveri≫.

Una descrizione, quella della Giusti, puntigliosa e articolata che ha saputo toccare con sensibilità ed intelligenza il mondo femminile, creando spunti e aumentando la curiosità di un pubblico numeroso e attento.

Ospite d’eccezione il primo cittadino di Ciriè Loredana Devietti, primo sindaco donna della Città, che ha illustrato la figura lanzese di Anna Maria Vietti.

Anna Maria era un’insegnante, per tre volte è stata eletta sindaco di Lanzo, poi consigliere provinciale, ha ricoperto l’incarico di assessore regionale ai Servizi Sociali, quindi in Parlamento. ≪Una donna impegnata in politica, nel volontariato e nel sociale – racconta Devietti – assunse l’incarico di presidente degli Ospedali Psichiatrici di Torino, dove in quel tempo erano ricoverati oltre quattromila ospiti. Salute, famiglia e accoglienza sono stati i suoi pilastri. Una donna importante, che ha tangibilmente creato le “quote rosa”. Lei è la prova che noi donne non abbiamo solo il diritto al voto, ma abbiamo anche la possibilità di essere elette nelle più alte cariche. E siamo in grado di gestire il potere non come imposizione, ma con autorevolezza. Cerchiamo sempre la soluzione il più possibile condivisa, ma sappiamo scegliere con coscienza e coraggio, con lo sguardo rivolto al domani, verso un futuro migliore≫.

I prossimi appuntamento dell’Unitre saranno lunedì 11 marzo – Medicina e salute – Dott. Stefano Borghi e Simone Cibrario – “Ergonomia nella terza età.”

Giovedì 14 marzo 2024 – Psicologia – Dott. Lucia Vittone – “Emozioni: cosa sono, a cosa servono e come prendercene cura.”

Lunedì 18 marzo 2024 – Religione Società – Prof. Marco Menegatti – “Giovani, religione e altri mondi: pianeti alla ricerca di uno spazio.”

Le conferenze si svolgeranno nei locali dell’ex ATL, primo piano con passaggio da piazza Rolle dalle 15 alle 17.