• Ven. Gen 21st, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

80 km di sport, divertimento, turismo e attività. Inaugurato sabato 16 a Lanzo l’AnelloCerondaMountainBike

DiElena.Caligiuri

Ott 18, 2021

LANZO – 80 chilometri all’insegna di sport, divertimento, turismo, attività, territorio e nuove prospettive. Nella mattina di sabato 16 ottobre, al Parco del Ponte del Diavolo di Lanzo, si è tenuta l’attesissima inaugurazione del nuovo ACM, l’“AnelloCerondaMountainBike”, progettato e realizzato dal GAL Valli di Lanzo Ceronda Casternone con i fondi europei del Programma Alcotra Italia-Francia.

A fare da sfondo al taglio del nastro una giornata di sole fantastica, che ha permesso a tutti i presenti, arrivati in gran parte in bicicletta, di godersi al meglio la propria esperienza su due ruote. A presiedere l’evento, salendo in sella per primo, Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte.

«Stiamo vivendo un momento – ha spiegato il presidente della Regione Cirio – in cui le risorse non mancheranno, bisogna però investire con grande concretezza. Dobbiamo avere una visione chiara di come si vuole intendere il Piemonte di domani. I soldi non li regala nessuno, prima o poi bisogna restituirli, saremo in grado come paese di renderli nella misura in cui li avremo investiti per produrre ricchezza, reddito. Sono convinto che il cicloturismo sia uno strumento su cui bisogna investire. Le biciclette elettriche poi hanno abbattuto i limiti legati a questo tipo di attività, l’età, la forma fisica. E poi ancora escursioni guidate dove serve professionalità che significa attività, posti di lavoro. Insomma questo è un progetto che esprime le enormi potenzialità del territorio e che dimostra come, il mettersi in rete e il lavorare in squadra, siano la strategia vincente».

Dopo di lui, Autorità e Amministratori sono stati coinvolti in una divertente Prova del Percorso in e-bike, guidata da un accompagnatore di Mtb professionista. Sono intervenuti all’Inaugurazione: Andrea Tronzano, assessore regionale alle attività produttive, Luigi Chiappero, presidente dell’Ente di Gestione dei Parchi Reali, che include proprio l’area protetta del Ponte del Diavolo, Carlo Vietti, vicepresidente dell’Ente di Gestione dei Parchi Reali e sindaco di Druento, Carla Gatti, direttore comunicazione della Città Metropolitana di Torino, Alberto Avetta, consigliere metropolitano, Fabrizio Vottero, sindaco di Lanzo e Claudio Amateis, presidente del GAL Valli di Lanzo Ceronda e Casternone.

Con loro, presenti ben 18 Sindaci del territorio e gli altri Partner dell’iniziativa, realizzata all’interno del progetto  transfrontaliero Italia Francia Alcotra – Explorlab grazie alla collaborazione tra GAL Valli di Lanzo, Ceronda, Unioni Montane e Consorzio Operatori Turistici Valli di Lanzo. Dopo il pranzo alla Casa del Parco, sono cominciate le Prove del Percorso per il pubblico, a cui ha aderito un gran numero di appassionati, sia con la propria Mtb sia affittando l’e-bike sul posto. Molti hanno scelto di provare un tratto del Percorso Blu accompagnati dagli operatori del settore bici, presenti anche loro all’appuntamento, nello specifico E-bike Valli di Lanzo SAS, KOM King Outdoors’ Moments e Nuova Givolettese.


Il tracciato “ACM”, studiato appositamente per la mountain bike e suddiviso in 4 Percorsi di diverso livello di difficoltà, copre un itinerario di circa 80 km e permette di scoprire, in modo dinamico e diverso dal solito, le principali attrattive ambientali, paesaggistiche, architettoniche e culturali dell’intero territorio delle Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone. Senza dimenticare l’enogastronomia e l’accoglienza turistica; lungo le varie parti dell’Anello gli escursionisti possono trovare ristoranti, rifugi e piccoli alberghi dove recuperare le energie degustando i piatti della tradizione locale e trascorrere la notte in totale relax, a stretto contatto con la Natura.

Grazie alla possibilità di scegliere tra itinerari semplici e altri decisamente adrenalinici, l’esperienza su due ruote offerta dal nuovo Anello può soddisfare tutte le esigenze, aumentando in modo importante l’appetibilità del territorio, soprattutto dal punto di vista turistico. La creazione di questo nuovo tracciato e la grande partecipazione di Amministratori locali e del pubblico dimostrano come il territorio del GAL Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone sia capace di scatti in avanti forti, in termini di valorizzazione del patrimonio locale non solo dal punto di vista ambientale, paesaggistico e sportivo ma anche economico. Il progetto infatti, che va a sfruttare la grande onda di visibilità già raggiunta con l’iniziativa dei Voucher Vacanze, ormai conclusa, assume il valore di nuovo strumento chiave per far conoscere e far crescere l’area valligiana e montana.

I visitatori che arriveranno su due ruote troveranno ad accoglierli, accanto ai nuovi tracciati, i pranzi e le cene tematiche di “Montagna per Tutti i Gusti 2021”, escursioni  guidate, degustazioni di tipicità e una serie di pacchetti turistici per godersi al meglio il proprio soggiorno..
Le tracce GPX dei 4 Percorsi sono già scaricabili al link https://turismovallidilanzo.it/cosa-fare/anello-ceronda-mtb/, sezione “Mappa”.